Poesie d'Amore & Passione, Poesie d'Essere & Infinito, Poesie di Vita, Poesie in Dialetto Calabrese, Riflessioni

Donna (libera) del Sud

(Ci metto la faccia) Mariella Matera, 23 – Briatico, Calabria

Stai pure (s)comodo in questa terra che è la mia
troglodita, fattucchiera, senza valori e fantasia
Stai pure (s)comodo tra le campagne in fiore
tra gli ulivi, le arance, tra il suo mare ed il suo sole
Stai (s)comodo in questa terra che lotta col passato
non come hai fatto tu, caro mio Ponzio Pilato
che le mani hai lavato nel catino della “cultura”
che hai scelto Barabba, solo per troppa paura
Vuoi forse esser tu chiamato da noi “eroe novello”?
Sciocco condottiero, senza sella nè cavallo

I veri eroi siamo noi con i cuori cantastorie
a lottare per piantare in questa terra qualche fiore
e far fiorir speranza giocandoci di tutto
perchè il passato che tu conosci è bello ormai che distrutto
Qui ci sono grandi artisti, poeti e rivoluzionari
che allo scandire della storia si infangano le mani
per cercar l’innovazione e creare un futuro
siamo noi che ci sbattiamo come muli contro un muro
che per farne una terra che sia petto di una madre
ci allattiamo l’un l’altro pur di non patir la fame
che sia essa uomo o donna, dimmi, che differenza fa?
Questa è la terra di accoglienza, terrà di vera libertà!

Mio padre, pover’uomo, mi disseta col sudore
di certo non si vergogna se anch’io faccio l’AMORE
sarebbe la vergogna se io fossi prostituta
ma sono donna di valori che mai si è venduta
Mai commercializzata, lavoro e vivo a testa alta
si, sono schiava dell’amore, ma quello vero che mi esalta
come gioia del creato, grembo che genera la vita,
moglie, figlia, bimba e donna di una grazia ricevuta
sì, voto son d’amore e di promessa fatta Dio
Stai pure (s)comodo in questa terra….figlio ingrato…fratello mio!

In risposta ahttp://27esimaora.corriere.it/articolo/sono-nata-nella-terra-dove-e-stata-uccisa-fabiana-io-sono-scappata-lei-non-ce-riuscita/#.UaOO50T2GTo.facebook

Annunci

10 thoughts on “Donna (libera) del Sud”

  1. Bellissima ma…cosa c’entra con l’articolo? Continuiamo a confondere le cose. Non se ne verrà mai fuori, così! Usciamo dalla retorica, guardiamo in faccia le cose, smettiamo di sentirci perseguitati, continuiamo ad enfatizzare il bello ma senza negare il brutto! Infine, accettiamo le critiche. Le realtà sono diverse e ognuno ha il diritto di esprimere la propria. E basta con questo “offendersi” per ogni cosa!
    Ignavia (comune a tutti gli italiani) e permalosità (tipica di noi calabresi) andrebbero superate.

    Mi piace

  2. Salve, non é permalositá la mia. É solo che non si può generalizzare cosí..i giovani in calabria ci restano e ci credono. Si laureano e non vanno via…é facile parlar da fuori, mica i problemi li nascondiamo? Ma non accetto la morale da chi sputa cosí la mia terra. Io sono libera di parlare, di amare e scrivere. Semplicemente un canto di come vive una ragazza del sud.
    Un bacio
    Mary

    Mi piace

  3. Bello, bello davvero questo tuo pensiero. Una bella fotografia della nostra terra cosi’ dolce e crudele al tempo stesso. Brava Mariella

    Mi piace

  4. Solo su questo post ci si potrebbe costruire un intero blog. Scrivi con grande dignità, ho sempre pensato che il sud e le sue donne sono il sale di questo Paese. Leggerti me lo conferma, non è vero che ci nascondiamo dietro un dito ma. obiettivamente, semu i megghiu ( almeno fino a quando qualcuno continuerà a dire il contrario e a costruirci sopra un intera Nazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...