Poesie d'Amore & Passione, Poesie d'Essere & Infinito, Poesie di Vita, Poesie in Dialetto Calabrese

Per non dimenticare (il Sud)

Ciao, questa lettera ti scrivo
per dirti un po’ com’è qui
per raccontarti il posto in cui vivo
vita che scrivo tra Metro A e Metro B
Dove non c’è bisogno di camminare
perché qui tutto va da sé
Anche dalle scale mi faccio portare
una e-mail, tre smartphone e un caffè
Qui realmente il futuro lo scrivi
non come fai li da te,
quell’antico mondo in cui vivi,
qui il futuro è tutto per te
Le voci del popolo sono lontane
una nazione e anche di più
qui non c’è altro a cui pensare
il tuo mondo sei solo tu
Ora, ciao, ti devo lasciare
manca giusto un minuto alle tre
ogni secondo qui non sai quanto vale
vieni qui manchi solo te!

Ciao, ti rispondo lentamente
perché, sai, qui di tempo ne ho
non come da te e per la tua gente
dura una vita qui un attimo
Dove la vicina sale e scende le scale
“Hai sale?” “Entra è pronto il caffè!”
Perché qui l’aria profuma di mare
e non di cemento come da te
Io qui voglio restare
perché il presente vale anche di più
resto qui per non dimenticare,
scordare, come te, il mio Sud
Scusa ora ti devo lasciare
perché ho una vita davanti a me
scrivo e canto con lupi e cicale
il futuro verrà da sé.

Ma dimmi cosa fai tra l’asinello e il bue?
E tu cosa fai, di vite che non sono tue?
E dimmi che ti lega stretta a quel catino?
C’è che Dio qui mi ha posto, qui è il mio destino
Ma se Dio ormai il Sud l’ha scordato…
A dargli voce e vita, Dio ha appena cominciato!

Ed ora ti saluto, figlio ingrato
che hai scordato te stesso e il Sud hai dimenticato

Annunci

2 thoughts on “Per non dimenticare (il Sud)”

  1. Brava Mariella, brava… insista su questo argomento e chissa’ se goccia dopo goccia qualcosa si muove. Ma lo dovremmo fare tutti; lei e’ gia’ fortunata perche’ lo puo’ fare in versi. Sono 150 anni che la gente lo dovrebbe fare. Questo Sud bellissimo ma svilito e volutamente dimenticato, questo Sud che fa comodo a tanti perche’ rimanga cosi’ dovrebbe reagire e non accettare tutto con rassegnazione. Con ammirazione da una ammiratrice Romana

    Mi piace

  2. “Quello che ho lo offro con amore immenso”…lotterò ogni giorno, anche senza voce per reagire a quest’apatia…
    Alle volte per essere scomoda, alle volte per provocare…ma lo farò! La parola è la mia arma! E l’amore per questa generazione mia la difenderò con l’anima!
    Grazie di cuore…come sempre!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...