Poesie di Vita, Poesie in Dialetto Calabrese

…finita la festa

E’  passatu lu Santu e a festa finiu
ognunu alla casa e diju au cuspettu i Ddiu.
Finiru li festi ca u Santu passau
cu si vitti si vitti, e nuju restau.

Si vattiru lu pettu pe’ novi voti
ma restau lu santu senza devoti!
Di canti e preghieri mancu l’ecu restau
cu l’havia cantati si li scordau!

Passa lu santu e tuttu s’ammuta
non c’è devotu chi passa e saluta.
Cristiani di li festi occasionali,
devoti sulu di festi patronali.

Ma cu la storia santa capisci
faci passari li santi ma a festa non finisci
i canti e i preghieri a memoria arricorda
ogni parola santa non si scorda!

La festa cchiu randi è dintra o cori
senza troppi gesti e senza troppi paroli.
Mu cumincia la festa quandu u santu passau,
cu si vitti si vidi, e cu s’indi iu tornau!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...